AZIENDE AGRICOLE AGRITURISTICHE E TURISTICO RURALI
DEL TERRITORIO IONICO ETNEO

Aziende Agricole al servizio del turismo in Sicilia tra il mare Jonio e l’Etna
   

 

Comune di Fiumefreddo

Sito Web: http://www.comune.fiumefreddo-di-sicilia.ct.it

Itinerari nel Comune di Fiumefreddo

 

Nell'area attualmente occupata da Fiumefreddo insisteva l'antico feudo dei Principi di Palagonia.

Nel 1612 vi costruirono una cappella dedicata alla Maria Santissima del Rosario, ad uso dei contadini che lavoravano nel feudo; nel 1640 Don Ferdinando Gravina, Principe di Palagonia e Conte di Feudogrande, diede inizio alla costruzione delle abitazioni.

Il primo nucleo di case fu chiamato Botteghelle ("Putieddi" in dialetto) per via di una bottega, di proprieta' del Principe di Palagonia, che fungeva da fondaco. Si trattava di un posto di ristoro per viandanti, carrettieri e viaggiatori in transito ubicato in un luogo di passaggio, all'incrocio delle attuali strade Statali 114 e 120. Un'altra bottega, piuttosto malfamata, si trovava nel fondo detto "Gona", piu' comunemente conosciuta come "Porta Sicura", dato che vi si rifugiavano i banditi ricercati dalla giustizia.

Nel 1801 l'antico villaggio fondato dal Principe di Palagonia, dotato gia' di buone strade, case e chiese, divenne Comune.

Nel 1875 un certo Francesco De Maria scopri' per caso due ricche vene di acqua purissima e molto fredda, diramazione di un antichissimo fiume che un tempo nasceva sull'Etna. Fu poi coperto dal magma, ma il corso del fiume, anche se deviato e ramificato, dopo centinaia di anni torno' in superficie in diverse localita' dell'Etna, restituendo le sue gelide acque. Due ramificazioni emersero a Botteghelle e, per l'insolita temperatura delle acque, anche il paese si chiamo' Fiumefreddo di Sicilia.


Torna indietro

Informativa per la privacy

 


seo: agriturismoworld